• WorkMAVE

Navigator...opportunità a breve termine!


Il governo si aspetta 60mila candidati per i 3mila posti da Navigator, i soggetti che dovrebbero esser assunti da Anpal Servizi con il compito di accompagnare i beneficiari del Reddito di cittadinanza nel loro percorso di ricerca del lavoro.

Nuove figure professionali sì, ma temporanee. Un lavoro a tempo determinato che dovrebbe durare due anni.

In pratica il Navigator è un tutor che avrà il compito di seguire le persone che usufruiscono del reddito di cittadinanza. Al Navigator, che affiancherà il beneficiario dell’aiuto economico, toccherà il compito di indirizzarlo verso la strada giusta e l'iter di formazione in attesa della valida offerta di lavoro, agevolarne l’assunzione e garantire una prospettiva lavorativa.

Come si diventa Navigator. Dove ci si forma?

Il candidato Navigator dovrà presentare in primo luogo il suo curriculum all’Anpal (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro). Nel processo di selezione verranno considerati i titoli come: la laurea magistrale in Scienze Politiche, Scienze della Formazione, Giurisprudenza, Psicologia ed Economia. Almeno 4 anni di esperienza, nel ramo della consulenza del lavoro, saranno particolarmente graditi e propedeutici per la chiamata a colloquio.

Le selezioni verranno effettuate a Roma e le prove verranno spalmate in più giorni. I candidati dovranno rispondere a 100 domande a risposta multipla: argomento principale sarà il funzionamento del reddito di cittadinanza. Non mancheranno quesiti di logica. Durante la fase di selezione, al candidato verranno richieste specifiche competenze in materia di regolamentazioni che disciplinano gli incentivi e gli aiuti economici, oltre a conoscenze di natura giuridica, volte a semplificare il processo di incontro tra la domanda (i beneficiari del sussidio) e l’offerta (le imprese).

Il periodo di formazione avverrà direttamente sul campo. Se ne occuperà l’Anpal. La durata sarà tra i 6 e gli 8 mesi. A fronte di un inizio nel maggio 2019, la fine del periodo di formazione dovrebbe avvenire in dicembre 2019. I Navigator saranno assunti direttamente nei Centri per l’impiego e, sulla base dei fondi stanziati, potrebbero percepire uno stipendio mensile che ammonta tra i 1.700 e i 1.800 euro.

La durata del loro contratto, a tempo determinato, sarà pari a due anni, periodo di prova necessario per stabilizzare questi lavoratori. L’intento dichiarato è quello di assumerli in modo stabile. Posto che l’organizzazione funzioni e che il governo regga!


24 visualizzazioni

© 2016 by WorkMAVE

WorkMAVE di Macario Ban Mara - P.IVA 11421820017

 10072 Caselle Torinese, Via Carlo Cravero n. 69