• WorkMAVE

Come scegliere il coworking giusto


I Co-working non sono tutti uguali.

Sotto un unico termine si tende a generalizzare il fenomeno della condivisione, facendolo passare come la migliore soluzione lavorativa a prescindere dalla tipologia di attività che vi si può svolgere all'interno.

Non dimentichiamoci, però, che non tutte le attività possono permettersi di essere esposte alle orecchie indiscrete. La privacy non è solo un modulo da firmare. La privacy, per un avvocato che riceve il cliente, è il proprio biglietto da visita.

Dunque, ecco cosa occorre valutare al fine di scegliere il co-working giusto:

1. I miei clienti possono raggiungermi ovunque?

E' chiaro che la risposta può essere "NO". Immagina tu di dover raggiungere il tuo professionista. Non preferiresti che lui avesse l'ufficio il più vicino possibile a casa tua? Dovrai scegliere un co-working all'interno della piazza su cui lavori o, quantomeno, facilmente raggiungibile.

2. Puoi lavorare anche in un open space?

Ecco quindi che la seconda analisi che devi fare, riguarda la tipologia di spazi di cui è dotato un co-working. Gli open space aiutano a perseguire la speranza di avviare una sinergia con gli altri coworkers, ma siamo sinceri...i luoghi con troppa gente rischiano di essere troppo caotici! Quindi, dovrai guardare quante postazioni di lavoro ospitano gli open space e facendoti un giorno (magari) di prova, capire se è il co-working che fa al caso tuo.​

3. Hai bisogno di uno spazio riservato?

Se la tua professione prevede il dover ricevere i clienti, oppure sei un recruiter o un formatore, assicurati che il co-working abbia degli spazi riservati e dimensionati alle tue esigenze. Il co-working deve avere tutto ciò di cui hai (e di cui potresti avere) bisogno!​

4. Per quanto tempo ne hai bisogno?

Un occhio di riguardo deve avercelo, chiaramente, la clausola di pagamento! Troverai chi ti fa sottoscrivere una tessera associativa e chi no; chi prevede il pagamento mensile e chi orario.

Dipende tutto dalla mole di lavoro che hai e se pensi di usare il co-working solo qualche giorno o se pensi di averne bisogno per tutta le settimana. ​

5. Sarà professionale lavorare in un cowo?

Un detto dice < L'occhio vuole la sua parte>. Quindi occhi puntati sulle fotogallery se non osate farvi un giretto ricognitivo, e mettetevi nei panni del vostro cliente. Se già a voi scappa un WOW può darsi che scapperà anche al vostro cliente!

#coworking #privacy #openspace #condivisione #coworkers #ufficiotemporaneo #ufficio

42 visualizzazioni

© 2016 by WorkMAVE

WorkMAVE di Macario Ban Mara - P.IVA 11421820017

 10072 Caselle Torinese, Via Carlo Cravero n. 69